You are currently viewing In Italia, a Montecatini, il Summit mondiale sul turismo d’avventura

In Italia, a Montecatini, il Summit mondiale sul turismo d’avventura

Cosa c’è nel mondo da vedere fuori dai percorsi prettamente turistici. La risposta è semplice: molto. Mas bisogna conoscere non solo le mete ma anche le possibilità reali di raggiungimento. Il punto tra pochi giorni per la prima volts in Italia. Sarà Montecatini (PT), dal 15 al 18 ottobre prossimi, ad ospitare per la prima volta nel nostro paese (la terza in Europa) l’edizione 2018 dell’Adventure Travel World Summit, il più importante evento internazionale dedicato al turismo avventura. Attesi 750 delegati da tutto il mondo.

I partecipanti a questa associazione si rivolgono principalmente agli amanti dei viaggi culturali e del patrimonio artistico, un segmento in crescita ovunque e che fa nascere tour operator specializzati.

La Toscana è la prima regione italiana a diventare un membro attivo di ATTA e ad intraprendere un’iniziativa di questo genere con il trade internazionale del turismo d’avventura. Si è trattato di una scelta strategica per essere a stretto contatto con i leader di un segmento turistico che è tra i più attenti alla crescita responsabile.
“In questo segmento turistico – ha affermato il direttore di Toscana Promozione Turistica Alberto Peruzzini – la Toscana non era ancora molto conosciuta fino a poco tempo fa, ma grazie all’AdventureWeek prima e all’Adventure Travel World Summit l’avventura sta diventando, a tutti gli effetti, un nuovo prodotto della nostra offerta turistica. Prodotto che va ad intercettare una domande che dal 2009 ad oggi è cresciuta del 65% e che, a livello globale, vale oltre 300 miliardi di dollari. Pur restando un turismo di nicchia, quello legato all’avventura interessa un pubblico dall’elevata capacità di spesa: basti pensare che, mediamente, quando un Adventure Traveller prenota la sua vacanza attraverso un Tour Operator, spende tra 338 e i 354 dollari al giorno. Un settore che perciò può avere importanti ricadute sulle comunità e su i territori in cui l’offerta è più strutturata”.

Organizzato ogni anno dall’Adventure Travel Trade Association, l’Adventure Travel World Summit chiama a raccolta, da tutto il mondo, i rappresentanti dell’adventure travel industry che si riuscono per parlare di lavoro, ispirarsi e godere di una delle più belle destinazioni avventurose del mondo. Prima della Toscana e di Salta (2017), hanno ospitato il Summit, l’Alaska (2016), il Cile (2015) e l’Irlanda (2015).