You are currently viewing Con il Qatar arriva Air Italy. Staremo a vedere…

Con il Qatar arriva Air Italy. Staremo a vedere…

Al di là delle roboanti affermazioni fatte ieri a Milano dal cugino del’Emiro, per il momento nulla osta all’operazione Meridiana-Quatar Airways per la creazione del Air Italy (tra l’altro un brand che era già comparso oltre 20 anni fa). Per il momento la vicenda Meridiana giunge quindi al termine e per quanto riguardai programmai futuri stare a vedere, dalla flotta di 50 aerei entro il 2020 alle nuove assunzioni di cui 1500 previste entro tempi meno biblici. Un’operazione alla quale non si poteva dire di no considerando che è stato scelto il moribondo Milano Malpensa come hub per la nuova compagnia. Del resto gli operatori del nod Italia, a cominciare dai tour operator, non hanno mai visto di buon occhio lo scivolamento su Fiumicino della gran parte dei voli a lungo raggio, anche di natura turistica. E questo spiega perchè il primo volo, e per ora unico, volo a lungo raggio annunciato ieri riguarda la tratta Milano-Bangkok. Vedremo a quale tariffe.

Attualmente dall’Italia l’unico volo diretto su Bangkok era della Thay e partiva da Roma, a prezzi ovviamente più elevati rispetto alla stessa Qatar o alla Emirates. La differenza è che per usufruire di queste tariffe bisogna fare il tragitto Roma-Doha_Bangkok. E considerando che il 70% dei passeggeri che volano su Bangkok, la scelta di questo hub da Milano non fa una grinza. Anche perchè Bangkok non significa solo Thailandia, anzi. In effetti tra i viaggi turistico-culturali a lungo raggio è in forte crescita tutto il sud est asiatico. La Thailandia dai tour operator viene ormai considerato un prodotto maturo e poco attrattiva per chi già c’è stato, ma lo stupendo aereoporto della capitale è diventato il principale hub per alcuni paesi che appaiono in forte crescita: Birmania, Cambogia, Laos, Viet Nam. Per queste destinazioni si prevede una forte crescita dei flussi nel giro dei prossimi anni. Molto dipenderà anche dal livello della ricezione che comunque appare in forte espansione. E Air Italy potrebbe contribuire dallìItalia in maniera determinante a questa crescita.

Il network si espanderà con destinazioni che andranno ad affiancare le nuove rotte di lungo raggio da Milano Malpensa a New York e Miami, annunciate di recente. Queste due nuove tratte, che saranno inaugurate il prossimo giugno, verranno precedute dalle nuove rotte domestiche, operate in connessione con i voli intercontinentali da Milano Malpensa, in partenza da Roma, Napoli, Palermo, Catania e Lamezia Terme, a partire dal 1° maggio.
Il piano strategico include, inoltre, il rafforzamento dei voli di corto-raggio, con l’obiettivo di incrementare in particolare la parte relativa alle connessioni, e il raggiungimento entro il 2022 di 50 destinazioni servite nel corso dell’anno.
Nel 2019, inoltre, dovrebbe essere lanciata la prima rotta di lungo raggio della nuova compagnia Air Italy in partenza da Roma.

Lascia un commento