You are currently viewing A Nepi il Palio dei Borgia va in scena con l’Accademia delle Belle Arti fi Roma

A Nepi il Palio dei Borgia va in scena con l’Accademia delle Belle Arti fi Roma

Nepi si appresta a rivivere la sua storia con il Palio dei Borgia, che dal 9 al 17 giugno animerà il centro storico della “città dell’acqua” in provincia di Viterbo. Ad attendere i visitatori sarà un vero e proprio viaggio all’indietro nel tempo, una meticolosa ricostruzione storica da vivere fra i gioielli architettonici del centro dell’Alto Lazio: Porta Nica, Porta Romana, la Cattedrale, la Piazza del Comune e la Rocca dei Borgia.

Un’edizione, la 23esima, che sarà impreziosita – annuncia una nota –  dalla collaborazione tra l’Ente Palio e l’Accademia di Belle Arti di Roma. Tra dame, cavalieri, arcieri, giochi medievali e cene nelle taverne, l’evento ruoterà intorno ai due suggestivi cortei storici che, sabato 9 e domenica 17 giugno, vedranno sfilare centinaia di figuranti lungo le vie di Nepi addobbata a festa indossando splendidi costumi, accompagnati dal rullare dei tamburi, dallo squillare delle trombe e dalle evoluzioni del “Gruppo Musici e Sbandieratori di Sangemini”.

L’Accademia di Belle Arti di Roma – nell’ambito di una convenzione triennale che andrà avanti fino al 2020 – si è occupata del restauro dei costumi storici: docenti e studenti hanno affiancato in questo prezioso lavoro i sarti locali, custodi di un’arte antica che resiste all’incedere del tempo. L’Accademia si è occupata inoltre della realizzazione di una scultura che verrà assegnata alla contrada vincitrice del “Palio dell’Eleganza”, premio istituito dall’Accademia delle Belle Arti e da lei stessa conferito al vincitore. L’artista nepesina Simona Benedetti ha realizzato il Palio che sarà assegnato alla Contrada vincitrice.

Nepetis Mirabilia è il fiore all’occhiello del Palio, una visita guidata “animata” che si svolgerà alla Rocca dei Borgia il 27 maggio e il 3 giugno attraverso 6 repliche, suddivise nelle due giornate: gli spettatori potranno rivivere tra suggestivi effetti sonori e particolari scenografie momenti che li caleranno nella più genuina atmosfera rinascimentale.

Sabato 2 giugno dalle 17 alle 20, avrà inizio Harmonica, il primo raduno di Gruppi Musici Storici, un evento che nasce con l’intento di approfondire i rapporti e le conoscenze con le associazioni storiche presenti in Italia, curare la promozione culturale e socio-economica del territorio, accogliere e sensibilizzare la coscienza individuale e collettiva verso i beni culturali e la musica condivisi da preservare per il futuro, e favorire l’unione fraterna di persone attraverso gli scambi culturali.

Il Palio dei Borgia costituirà anche una buona occasione per scoprire una delle cittadine più suggestive di tutto il Lazio, che sorge tra torrenti e fonti di acque minerali, circondata dalle “forre”, affascinanti gole di millenaria erosione. Un luogo dal fascino magico che conserva dei veri e propri tesori come il Forte dei Borgia, il pittoresco acquedotto, il Duomo con le sue 5 navate e la piazza comunale con l’omonimo palazzo progettato da Antonio da Sangallo il Giovane; senza dimenticare il Museo Civico, la Chiesa di San Tolomeo e le Catacombe di Santa Savinilla, uno dei complessi funerari sotterranei più importanti dell’Italia Centrale.