LOADING

Type to search

Un castello lombardo entra nel circuito turistico di quelli emiliani

Cibo, arte e viaggi

Un castello lombardo entra nel circuito turistico di quelli emiliani

studiokina 30 Ottobre 2019

Anche un castello lombardo si allea con quelli oltrePo dell’Emilia. Villa Medici del Vascello in provincia di Cremona fa da potente trait d’union tra i Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli e quelli della Lombardia. ll Comune di San Giovanni in Croce con Villa Medici del Vascello diviene la prima municipalità lombarda a fare parte del website turistico-culturale dei Castelli del Ducato.

Villa Medici del Vascello, a 30 km da Cremona, è strategicamente vicina alla Reggia di Colorno e all’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense. Castelli del Ducato con i suoi 33 manieri ed una cinquantina di luoghi d’arte da scoprire, un target annuale di 600.000 visitatori (dato 2018) e 1 milione e 600mila visualizzazioni on line, propone dunque ai turisti itinerari in provincia di Parma, di Piacenza, di Massa con la verdeggiante Pontremoli in Lunigiana, a Reggio Emilia con il Castello di Bianello, la Torre di Rossenella e la Sala del Tricolore nel centro della città d’arte oltre l’Enza, e da oggi anche verso il cremonese.

Secondo il Presidente dei Castelli del Ducato Orazio Zanardi Landi, “Fare conoscere ai turisti la nobile dimora di Cecilia Gallerani, Contessa di San Giovanni in Croce nel 1492, significa proporre la storia e la vita di una donna icona che, anche grazie all’immortalità che le ha donato Leonardo da Vinci (la Dama con l’ermellino), crediamo possa essere molto attrattiva per un pubblico non solo nazionale, ma europeo e mondiale. Il circuito dei Castelli del Ducato, nel proprio ventennale, ha aperto le porte a Villa Medici del Vascello perché custodisce e racconta cinque secoli di storia, natura, bellezza e grandi passioni”.

Villa Medici del Vascello, costruita nel 1407 come rocca difensiva in una posizione strategica all’incrocio delle strade tra Cremona, Mantova, Parma e Brescia, è aperta tutto l’anno, visitabile con visite guidate e ricca di eventi. Castelli del Ducato offre a chi viaggia in cerca di bellezza e meraviglia una proposta.

Si rivicrà la vita di Cecilia nelle sale, nel loggiato e nei giardini dove visse, dopo il matrimonio con il feudatario locale Ludovico Carminati. Cecilia fu celebre amante di Ludovico Sforza, detto Il Moro, da lui amatissima e da lei ricambiato: visitando Villa Medici si potrà scoprire la storia di questa passione.

Prossimo articolo