LOADING

Type to search

Tra 3 settimane Cesenatico Noir

Le città propongono

Tra 3 settimane Cesenatico Noir

studiokina 3 Luglio 2020

Turismo e Cultura. I grandi maestri del brivido salgono sul palco della terza edizione di ‘Cesenatico Noir’.
Torna il festival ideato da Stefano Tura e organizzato da Confesercenti che, i prossimi 24 e 25 luglio, porterà sul palco del teatro all’aperto in Largo Cappuccini, nel cuore di Cesenatico, Carlo Lucarelli, Alice Basso, Ettore Nicoletti e tanti altri giallisti per un’edizione dedicata a Ezio Bosso e Tinin Mantegazza, due artisti recentemente scomparsi e molto legati alla località romagnola

Da una parte c’è l’Iguana, un killer seriale che di volta in volta assume le sembianze delle sue vittime, dall’altra c’è un pericoloso psicopatico di nome Fabrizio Dentice a caccia di ballerine. Sulla spiaggia di Cesenatico due turisti hanno iniziato la loro vacanza fronte mare leggendo ‘Almost Blue’, uno dei romanzi nati dalla fantasia di Carlo Lucarelli, e ‘Il killer delle ballerine’, il noir del giornalista e scrittore Stefano Tura. Capolavori e maestri del brivido che, con i loro intrighi, tornano, per il terzo anno consecutivo, a tenere compagnia alle estati dei loro lettori, non solo tra le pagine dei libri, ma anche con i racconti dal vivo.

La rassegna, diretta da Stefano Tura e coordinata dall’autore ed esperto di noir Luca Crovi, andrà in scena al teatro all’aperto in Largo Cappuccini, nel cuore antico di Cesenatico, dove il pubblico, distanziato ma unito, resterà con il fiato sospeso ascoltando dal vivo le storie cupe e misteriose dei sei tra gli scrittori e le scrittrici più seguiti del panorama letterario noir.
Sul palco, accompagnati dalle note del pianoforte dal maestro Alex Grilli e dalle creative performance dell’attore e regista Ettore Nicoletti, ci saranno quindi le atmosfere misteriose di Bruno Morchio, i personaggi straordinari di Enrico Pandiani, e ancora la ‘scrittrice del mistero’ Alice Basso, Marco Buticchi, Grazia Verasani e, per il terzo anno consecutivo, anche Carlo Lucarelli.

“Confesercenti Emilia Romagna, assieme al Comune di Cesenatico, ha promosso e sostiene il festival per il connubio che genera fra letteratura e turismo. Una sinergia che crea indotto per il territorio, coinvolgendo non solo le imprese turistiche ma anche quelle della ristorazione, del commercio locale, in primo luogo delle librerie. L’edizione di quest’anno, inoltre, rappresenta un’ulteriore opportunità per tutto il territorio, in una situazione di grande difficoltà per l’economia e in cui momenti come questo rappresentano segnali importanti per il futuro”.
L’edizione 2020 della rassegna sarà dedicata a due artisti da poco scomparsi, entrambi molto legati a Cesenatico: sono il maestro Ezio Bosso che amava trascorrere le vacanze e suonare a Cesenatico e Tinin Mantegazza, poliedrico artista milanese trapiantato negli anni ’90 nella località romagnola dove, nel 1986, ideò il presepe galleggiante della Marineria, ancora oggi tra le rappresentazioni le più fotografate e apprezzate al mondo.