LOADING

Type to search

Otmar e il convento di San Gallo In Svizzera

Mondo

Otmar e il convento di San Gallo In Svizzera

studiokina 4 Marzo 2019

Dal 12 marzo al 17 novembre, un’esposizione nella sala barocca della biblioteca abbaziale di San Gallo in Svizzera : è Otmar, il secondo fondatore del monastero di San Gallo, e il mondo dell’ottavo secolo.

Nell’anno 719, 1300 anni fa, il conte Waltram, signore locale, affidò ad Otmar la guida dell‘insediamento sviluppatasi al sepolcro di Gallo, nominandolo abate. Otmar era di origini alemanne, portò a compimento i suoi studi a Coira dove venne ordinato sacerdote. Otmar riuscì a dare nuova vita alla comunità monacale fondata da Gallo nel 612 trasformandola in un vero e proprio monastero, la cui forza spirituale si irradiò ben presto oltre i confini del lago di Costanza. I monasteri nell’ottavo secolo divennero importanti punti di riferimento sociale. In grembo alla nuova comunità conventuale, la popolazione alemanna dell’ampia area che si estendeva intorno al lago di Costanza trovò sostegno e rifugio. Dimostrarono la loro riconoscenza donando al monastero, sviluppatosi alle sponde del fiume Steinach, molti territori rendendolo in tal modo ricco. Otmar si servì dell’accresciuta ricchezza per aiutare i bisognosi. Il suo amore per il prossimo si tradusse presto nella costruzione di un ospedale per i malati di lebbra, uno dei primi in Europa.

L’introduzione della regola benedettina nel 747 diede nuovo slancio religioso al monastero. Otmar si trovò però presto coinvolto nei conflitti di potere tra i Franchi e gli Alemanni. Il 16 Novembre 759 morì prigioniero sull’isola di Werd sul Reno.