LOADING

Type to search

Nasce il tour europeo caro alla principessa Sissi

Cibo, arte e viaggi

Nasce il tour europeo caro alla principessa Sissi

studiokina 27 Marzo 2019

Un personaggio reale che è diventato un’icona anche della cinematografia. La Principessa Sissi ha sempre avuto moltissimi fans ed è rimasta come la mprincipale rappresentante di un certo periodo storico della mitteleuropa. Ed ecco che prende vita una sorta di circuito turistico che lega tutte le località che in qualche modo hanno avuto a che fare con la principessa.

Nata bavarese il 24 dicembre 1837, per tutta la vita Sissi ricorderà la sua gioventù spensierata al Castello di Aichach a Unterwittelsbach e all’Isola delle Rose sul Lago di Starnberg.

E’ comunque per Sissi l’Austria il paese centrale nella sua vita. Qui ha conosciuto e si è innamorata di Francesco Giuseppe a Bad Ischl.

E’ invece nel Castello di Schönbrunn, la residenza imperiale estiva con più di mille stanze, dove Sissi trascorre la sua prima notte a Vienna. L’imperatrice risiede spesso negli appartamenti sul lato ovest del castello barocco, e successivamente ne occupa il piano terra. Il Castello di Schönbrunn www.schoenbrunn.at è una tappa fondamentale per conoscere la vita di Sissi e di tutta la famiglia imperiale. Nel parco del castello si trova anche il Museo delle Carrozze di Vienna.

Altri luoghi in Austria legati all’imperatrice sono il Museo di Sissi a Hofburg, il Castello di Laxenburg e il Castello Esterházy.

Sissi è vivace, curiosa, intraprendente e solare, ama viaggiare ed è amata dai popoli che compongono l’impero, che la sentono vicina a loro.

Senza dimenticare il Castello Reale di Gödöllö, chiamato la “Versailles ungherese“ e il suo soggiorno a Corfù, tra il 1889 e il 1892, dove Sissi fa costruire l’Achilleion, un palazzo in stile pompeiano, l’Italia è una delle mete preferite dall’imperatrice.

Diverse volte soggiorna a Merano e nella città termale di Levico Terme. Sissi apprezza molto l’aria pulita, l’acqua termale, la possibilità di potersi muovere a contatto con la natura e la vista del mare e delle montagne. Nel Castello di Miramare sulla costa adriatica presso Trieste, sosta 14 volte, prima e dopo i suoi viaggi attraverso il mar Mediterraneo. A Venezia soggiorna solamente due volte, ma complessivamente per più di sei mesi. Infatti, oltre alla cura e al benessere del corpo, Sissi apprezza anche la cultura dell’Italia, il suo stile di vita, il suo aspetto romantico, pittoresco, divertente e mediterraneo. Grazie al suo grande fascino, Elisabetta qui ha anche una significativa influenza politica. Nel film, a Venezia, la giovane imperatrice corre in direzione di sua figlia per abbracciarla, conquistando per sempre i cuori del popolo italiano.

La Svizzera è il paese degli ultimi anni di Sissi. Soprattutto nella zona intorno al Lago di Ginevra, l’imperatrice Elisabetta torna spesso come ospite a partire dal 1893.

Il 30 agosto 1898 giunge a Montreux e da qui al Lago di Ginevra dove finisce la vita eclettica di Sissi. Il 9 settembre l’imperatrice viaggia con il battello a vapore da Montreux a Ginevra. Il giorno seguente, sulla via del ritorno, sarà vittima di un attentato sulla sponda del lago. Morirà in hotel, nella sua suite, nella quale verrà trasportata subito dopo l’attentato. L’Hotel Beau Rivage di Ginevra ricorda quella triste giornata con l’esposizione di 120 oggetti personali dell’imperatrice nella stessa suite dove Sissi morì.