LOADING

Type to search

L’Emilia Romagna presenta 35 castelli

Cibo, arte e viaggi

L’Emilia Romagna presenta 35 castelli

studiokina 29 Settembre 2020

L’Emilia Romagna per il turismo d’autunno punta sul rilancio dei Castelli con una serie di iniziative che partendo dal patrimonio artistico si intrecciano con tutti gli altri settori produttivi del territorio dall’enogastronomia fino all’artigianato. Coinvolti nell’operazione sono 35 tra castelli, rocche e fortezze disseminate nelle varie province della Regione
Teatri di battaglie e sfide tra cavalieri, dimore di principi e principesse, i Castelli dell’Emilia Romagna sono uno straordinario patrimonio da scoprire e ammirare.
Per due fine settimana consecutivi, sabato 3 e domenica 4 ottobre e sabato 10 e domenica 11 ottobre, aprono le rocche e le fortezze incastonate nel bel paesaggio naturale da Piacenza a Rimini, con visite guidate a tema, fiabe animate, eventi speciali di notte, laboratori per ragazzi, degustazioni e aperitivi.
Sono oltre 85 gli eventi organizzati all’interno di 35 castelli della Regione per la terza edizione di “Oh…Che Bel Castello!” l’iniziativa a cura di APT Servizi Emilia-Romagna con la collaborazione di Associazione Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli e delle Destinazioni Turistiche Regionali (Emilia, Modena–Bologna, Visit Romagna).

Da nord a sud un ricco programma di iniziative Tra le tante, partendo da Piacenza e precisamente dalla Rocca Viscontea di Castell’Arquato, sabato 3 ottobre, sarà possibile fare la visita guidata speciale “Il Mestiere delle Armi” incentrata sulle tecniche difensive del XIV e XV secolo che hanno contribuito a mantenere il borgo inalterato nel tempo. Verranno illustrati i punti tattici della parte alta dell’abitato, l’antico Quartiere del Sole, e l’apparato bellico specifico della Rocca. A seguire, la degustazione di Ippocrasso (vino speziato e addolcito preparato secondo una ricetta di origine medioevale) nelle sale dell’Enoteca Comunale. Sabato 10 ottobre si svolgerà al Castello e Rocca di Agazzano la prima edizione di “Wine Tasting – Castle Edition” all’insegna della cultura, arte e tradizione che si uniscono alle unicità del territorio emiliano. Una selezione, a cura della Bottega Sapori&Leggende, di prodotti DOP e DOC accompagnerà la visita guidata dell‘affascinante Castello di Agazzano in Val Luretta. Domenica 4 e 11 ottobre, al Castello di Gropparello le Magiche avventure nel bosco del Parco delle Fiabe, nel primo Parco Emotivo d’Italia (dove è possibile vivere una magica esperienza fuori dal tempo, immersi in uno scenario naturale di rocce millenarie e alberi secolari) con un nuovo format adatto al distanziamento sociale, che è già stato testato con successo durante l’estate. È possibile pranzare o cenare alla Taverna Medievale del Castello che propone un menu storico. Sabato e domenica 3 e 4 – 10 e 11 ottobre il Castello di Rivalta oltre al consueto percorso di visita propone l’apertura in esclusiva della Stanza della Musica, solitamente inaccessibile, dove sarà possibile ammirare la collezione delle 104 vedute ottiche originali del 1700.

Al Castello di Paderna ancora circondato dall’acqua del fossato si festeggia il 25esimo della speciale Rassegna nazionale di piante, fiori, frutti dimenticati e ai prodotti d’eccellenza dell’agricoltura, in programma sabato 3 e domenica 4 ottobre, su un ettaro di giardino del maniero, in tutta sicurezza per espositori e visitatori. Tutto per il giardino, olistica, vivai e collezioni, per fare terrazze, orti e giardini, a coltivar con amore e per chi cerca frutta, verdura e prodotti per allietare la tavola. Con possibilità di degustare nell’area delle delizie e assaporare un’atmosfera antica, rural chic, green ed elegante nella corte agricola vestita a festa a tema florovivaismo d’autunno.

Tantissimi i Castelli aperti nel territorio di Parma. Sabato 3 e sabato 11 ottobre aprirà la Rocca Sanvitale di Fontanellato, sede del Circuito Castelli del Ducato, che all’interno conserva ancora, mirabile e intatto, l’appartamento nobile dei Sanvitale, che qui vissero per oltre cinquecento anni. Incantevole, al centro del borgo, la Rocca è ancora circondata da un ampio fossato colmo d’acqua e racchiude uno dei capolavori del Manierismo italiano, l’Affresco dipinto dal Parmigianino nel 1524 con il mito di Diana e Atteone, e la curiosa Camera Ottica.
Ancora, sabato 3 e domenica 4 ottobre, si andrà alla scoperta del Castello Pallavicino di Varano de’ Melegari, un mirabile esempio di architettura medievale in posizione strategica per il controllo della vallata del Ceno. La roccaforte fu progettata e realizzata per risultare inespugnabile.

Vino & Cammino in Autunno è la proposta al Castello di Torrechiara. Sabato 3 ottobre si potrà trascorrere il pomeriggio tra filari di vite, botti e una vista eccezionale sul maniero. La guida accompagnerà i turisti in un percorso naturalistico dal borgo di Torrechiara alla più antica cantina del territorio, un tempo afferente alla Corte, custode di un prezioso torchio in legno del Seicento. Dopo la visita alla cantina si potrà fare una degustazione di due calici di vino e di alcuni salumi tipici. In omaggio ai partecipanti un calice di vino frizzante. Domenica 4 ottobre gli Ambasciatori del Territorio nel borgo e nel Castello di Compiano guideranno il pubblico a una speciale visita nel centro storico e nel suo suggestivo Maniero di Compiano, che domina l’Appennino, con uno sguardo su segreti e angoli nascosti che non tutti conoscono.