LOADING

Type to search

Il Trenino del Renon a Bolzano

Come andare

Il Trenino del Renon a Bolzano

studiokina 8 Agosto 2018

Secondo i dati di Mibact e della Fondazione Fs Italiane, negli ultimi due anni gli italiani che hanno scelto i treni d’epoca sono aumentati del 45%. Sicuramente il fascino di un viaggio in un mezzo d’altri tempi gioca un ruolo importante, ma anche la consapevolezza e la riscoperta sempre maggiore di un turismo lento e sostenibile come scelta etica a favore dell’ambiente.
A conferma di ciò, il successo sempre maggiore che riscuote il caratteristico Trenino del Renon, che si trova a Bolzano appena fuori dal Parkhotel Holzner. Testimone della storia, regala un tour suggestivo nell’altipiano del Renon con un panorama mozzafiato sulla vallata, ma anche un tuffo nel passato.
Inaugurata nel 1907, la Ferrovia del Renon constava di una tratta tramviaria con partenza dal “salotto” di Bolzano, la rinomata Piazza Walther, collegata direttamente con la stazione a valle della cremagliera che, arrancando per superare un dislivello di 910 metri, portava all’Altopiano del Renon. Oggi rimane la linea a scartamento ridotto, lunga 6,8 km, che collega in 20 minuti Maria Assunta a Collalbo, con fermata a Soprabolzano.
A pochi passi dal trenino si trova anche la stazione a monte della Funivia del Renon con corse effettuate durante tutto il giorno.
Inaugurata nel 2009, la funivia è un mezzo pubblico di ultima generazione a livello mondiale grazie alla tecnologia dell’impianto a tre funi. Le cabine, dall’elevata stabilità al vento, sono spaziose e possono accogliere fino a 30 persone, anche biciclette e passeggini trovano spazio senza problemi. Grazie all’impiego di otto cabine è stato possibile cadenzare le corse a intervalli di 4 minuti, rendendo superflua la programmazione oraria e garantendo così un trasporto costante. In base alle necessità inoltre è possibile ridurre la frequenza delle corse, con conseguente risparmio energetico.