LOADING

Type to search

Il rilancio turistico della Turchia passa solo attraverso la cultura.

Le città propongono

Il rilancio turistico della Turchia passa solo attraverso la cultura.

studiokina 26 Gennaio 2018

Si riparte dal sito archeologico di Troia da vent’anni patrimonio Unesco

Sono molti gli italiani che sono stati in Turchia nel corso degli anni, ma pochi quelli che hanno visitato Troia, il sito archeologico più famoso del paese. E dopo il crollo delle presenze italiane degli ultimi due-tre anni, Ankara ha deciso di puntare sui poco conosciuti beni archeologici del paese.
La Turchia scommette sul suo patrimonio culturale ed archeologico e lancia il progetto “2018: The Year of Troy” per celebrare i 20 anni dall’inserimento del sito archeologico di Troia, uno dei più famosi al mondo, nella Lista UNESCO
L’Ufficio Cultura e Informazioni dell’Ambasciata di Turchia partecipa anche quest’anno alla BIT Borsa Internazionale del Turismo di Milano (dall’11 al 13 febbraio) con uno stand di 180 mq dove ospiterà 11 co-espositori, oltre alla compagnia di bandiera Turkish Airlines : saranno presenti le destinazioni di Bursa, Çanakkale e Cappadocia, la Fiera EMITT di Istanbul, la Camera di Commercio di Izmir, l’Agenzia per lo Sviluppo di Izmir e i tour operator Allegro Tour, Entour, Intra Tours DMC, Karavan Travel, METS Yachting LTD.
Anche per quest’anno la Russia e la Germania si confermano come i due mercati principali del Paese (4.647.162 turisti russi e 3.451.897 turisti tedeschi), mentre gli italiani in Turchia sono stati 188.251.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *