LOADING

Type to search

Il resort più romantico d’Italia? Una villa medicea in Maremma

Dove dormire

Il resort più romantico d’Italia? Una villa medicea in Maremma

studiokina 16 Marzo 2018

La maremma è una destinazione turistica tra le più conosciute del nostro paese: Cultura, cibo, natura, mare, arte, un mix con pochi uguali nel mondo. E proprio in questa ambitissima zona c’è anche il resort più romantico – il che non guasta –  del nostro paese.

Un’antica villa medicea sulle colline della Maremma, accarezzata dagli aromi della macchia mediterranea, che avvolge gli ospiti nel più completo benessere: il Resort L’Andana, nel cuore della tenuta La Badiola, 500 ettari poco distante dal borgo di Castiglione della Pescaia, ha conquistato un prezioso riconoscimento: durante la cerimonia dei Love Travel Awards 2018 tenutasi , a Monte Carlo, nel Principato di Monaco, è stato ufficialmente proclamato vincitore nella categoria “Most Romantic Resort Hotel”.

La struttura e la tenuta sono state selezionate in una rosa di candidati elaborata dai più influenti designer di viaggi in destinazioni romantiche. Il fascino di questo Resort, associato a “The Leading Hotels of the World”, brand internazionale leader dell’hôtellerie di lusso, è legato alla sua storia – era la residenza estiva di Leopoldo II, duca di Toscana – e all’incanto di un luogo dove la terra e il mare si fondono per realizzare un quadro di assoluta bellezza.

Il cuore delle Tenuta La Badiola è stato acquistato nel 2000 dalla famiglia Moretti, proprietaria dell’omonima Holding. Su impulso dei soci fondatori Alain Ducasse, Carmen Moretti e Martino de Rosa, un’ opera di ricostruzione e conservazione ha riportato in vita l’antico borgo convertendo la villa principale nel Resort L’Andana e le fattorie circostanti nella Casa Badiola Tuscan Inn. Un luogo votato al benessere e al piacere, una meta romantica per eccellenza. Ogni dettaglio concorre a delineare il quadro: dalle atmosfere nostalgiche dell’ “andana”, il nome, tipicamente toscano, che designa il viale di accesso, costeggiato da cipressi e pini marittimi, al design, combinazione dell’impronta rurale originale e dello stile francese più ornamentale. Camere e suite sono progettate dall’architetto Ettore Mocchetti ed esprimono l’anima profonda della terra toscana. Nell’antico granaio ha trovato sede la trattoria dello chef Enrico Bartolini, premiata nel 2016 con la Stella Michelin. Agli ospiti è riservata un’esperienza culinaria fatta di equilibri delicati tra tradizione e contemporaneità, basata sulle materie prime: i prodotti degli orti della Tenuta, come frutta, verdura, piante aromatiche, vino e olio d’oliva.