LOADING

Type to search

Gli Etruschi meglio dell’Enit? Sembrerebbe di sì, ma ora i fatti.

Cibo, arte e viaggi

Gli Etruschi meglio dell’Enit? Sembrerebbe di sì, ma ora i fatti.

studiokina 21 Dicembre 2018

Grandissimo successo per il progetto Etruschi: antico popolo contemporaneo, votato come il miglior progetto tra quelli presentati dai partner del progetto europeo “BRAND Tour” in occasione dell’ultimo meeting dedicato alle good practice che si è tenuto a Palma di Maiorca.

L’appeal degli Etruschi non si discute, mentre la promozione istituzionale pubblica fa amaramente sorridere, ma resta il fatto che il citato progetto è stato annunciato oltre un anno fa, ma per ora è rimasto lettera morta. In altri termini per il momento basta la parola, Etruschi, ma nulla di più.

Scelto dalla Regione Toscana e da Toscana Promozione Turistica come buona pratica sul tema della “Sviluppo del turismo esperienziale in relazione alle filiere e all’eccellenza locale”, il progetto Etruschi: antico popolo contemporaneo, si legge in una nota, prende spunto da un’analisi che mette in evidenza la scarsa conoscenza della civiltà etrusca sia all’estero che in Italia. Da qui la scelta dell’Agenzia, in un’ottica marketing territoriale, di costruire un sistema di narrazione moderno, capace di incuriosire e coinvolgere, usando gli stessi valori degli Etruschi: armonia interiore e con la natura, aperti alle altre culture, creativi e innovativi, anticipatori della parità di genere.

Che cosa centri il Progetto Etruschi con il turismo esperenziale è ancora tutto da scoprire: «Il progetto non è ancora ultimato – spiegano da Toscana Promozione Turistica – ma l’interesse del mercato è rilevante”. Staremo a vedere come si evolverà nel 2019.
Per il momento siamo agli annunci, uno sport ormai molto, molto praticato nel nostro paese negli ultimi tempi.